UNIONE ASTROFILI ITALIANI
Sezione METEORE (UAI-sm)
UAI Meteor Section - - - - - - - Italian Meteor Group


Sciami di  meteore in GIUGNO 2015

Meteor showers of June 2015

 

I tempi senza alcuna specificazione si intendono espressi
in ora locale (= UT + 2h)

 

N O T E  :

Max indica il giorno e l'ora in cui è attesa la maggiore attività meteorica (tra parentesi  se il  picco non è ben definito o l'attività diffusa), nonchè l'indicazione  (+) (-) se l'osservazione di  questo è o meno favorevole per il nostro paese
Vel  indica la velocità di entrata nell'atmosfera del meteoroide in km/sec
Drift indica i valori in gradi di moto diurno delle coordinate equatoriali del radiante
H(°)  indica l'altezza del radiante sopra orizzonte, computata all'incirca per l'Italia centrale, alla data del massimo, e per il momento in cui è possibile iniziare l'osservazione
%L indica la percentuale della fase lunare nell'orario notturno più prossimo al massimo (100% equivale al massimo disturbo di Luna Piena)
Cond indica se le condizioni generali di osservabilità dello sciame sono favorevoli (++),  sfavorevoli (--) o favorevoli di sera (+-) o di mattina (-+)

Per l'elenco completo dei radianti e le loro caratteristiche fare riferimento all' ALMANACCO UAI 2015
liberamente consultabile e scaricabile sul sito dell' Unione Astrofili Italiani


Sciami con massimo in maggio, che mostrano ancora qualche attività in giugno.


Sciame


Periodo 


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


eta OPH

Apr 09-Giu 16

Mag 12

(23.3)

+

30

252 -17

0.9 -0.1

+12°

21:00

33

++



Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


omega SCO

Mag 24-Giu 13

Giu 03

(17.0)

-

23

243 -22

0.9 -0.2

+16°

20:00

98

--

Parte del sistema complesso delle Scorpidi-Sagittaridi. Componente meridionale rispetto alle chi_SCO, confermata fotograficamente. Meteore lente, di debole luminosità, ma talvolta con bolidi occasionali. Il radiante delle omega Scorpidi, osservabile per tutta la notte, culminerà alle ore 01 circa a oltre 25° di altezza. La notte del 03/04 giugno di maggiore attività quest'anno sarà sfavorevole all'osservazione, data la presenza del disturbo lunare, eccetto che nelle ore seguenti il crepuscolo serale.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


tau HER

Mag 19-Giu 14

Giu 03

(19.5)

-

18

228 +39

0.9 -0.1

+72°

20:00

98

--

Originate dalla cometa Schwassmann-Wachmann_3. Meteore lentissime in genere di debole luminosità. Le tau Erculidi furono osservate già all'inizio del 900 e poi confermate fotograficamente. Il radiante, osservabile per tutta la notte sempre molto alto sull'orizzonte, culminerà a mezzanotte a circa 85° di altezza. Sono meteore da tenere sotto controllo, poichè potrebbero risultare in aumento rispetto ai passati anni. La notte del 03/04 giugno di maggiore attività quest'anno sarà sfavorevole all'osservazione, data la presenza del disturbo lunare, eccetto che nelle ore seguenti il crepuscolo serale.

Bolide 2014_06_04_0106 UT ---  F.Castellani

Bolide 2014_06_04_0106 UT ---  E.Stomeo

Bolide sporadico osservato alle 01:06 UT del 4 giugno 2014 sui cieli del Trentino Alto Adige, a est di Bressanone da due stazioni
video italiane dell'IMO Video Network. L'immagine di sinistra è stata ripresa da mt.Baldo, VR ( © F.Castellani), e quella di destra
dalla provincia di Venezia ( © E.Stomeo). Lo stesso bolide è stato rilevato anche da due stazioni radio.


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


chi SCO

Mag 27-Giu 20

Giu 05

(22.7)

+

21

246 -13

0.9 -0.1

+24°

20:00

87

+-

Parte del sistema complesso delle Scorpidi-Sagittaridi. Componente settentrionale rispetto alle omega_SCO. Meteore lente, di debole luminosità, ma talvolta con bolidi occasionali. Originate probabilmente dall'oggetto 1996 JG. Osservate visualmente già alla fine dell'800, sono state confermate fotograficamente e nel dominio radio. Il radiante delle chi Scorpidi, osservabile per tutta la notte, culminerà alle ore 01 circa ad oltre 35° di altezza. La notte del 05/06 giugno di maggiore attività quest'anno sarà favorevole all'osservazione fino alle ore 02 circa, quando inizierà il disturbo della Luna. Quest'anno il maggior numero di queste meteore dovrebbe mostrarsi nelle ore notturne.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


gamma SGR

Mag 27-Giu 13

Giu 06

(22.7)

+

29

272 -28

1.1 -0.1

+12°

22:00

79

+-

Parte del sistema complesso delle Scorpidi-Sagittaridi. Confermate fotograficamente, nel dominio radio e più di recente con riprese video. Il radiante delle gamma Sagittaridi, osservabile dalla mezzanotte in poi, resterà sempre molto basso sull'orizzonte (non oltre 20° di altezza). La notte del 06/07 giugno di maggiore attività quest'anno sarà molto favorevole all'osservazione fino alle ore 02 circa, quando inizierà il disturbo della Luna. Quest'anno il maggior numero di queste meteore dovrebbe mostrarsi nelle ore notturne.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


gamma DEL

Giu 09-14

Giu 11

21.2

+

60

312 +17

(1.0 +0.1)

+14°

21:00

26

++

Sciame legato alla cometa Schwassman-Wachmann 3. Attività irregolare con outburst. Osservate visualmente e nel dominio radio. Il radiante delle gamma Delfinidi, osservabile tutta la notte, sarà alla massima altezza all'alba ad oltre 60°. La notte dell'11/12 giugno di maggiore attività quest'anno sarà molto favorevole alla osservazione, sia per la completa assenza della Luna e sia perchè il maggior numero di queste meteore dovrebbe mostrarsi nelle ore notturne.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


xi DRA

Giu 02-23

Giu 16

20.5

+

(47)

280 +54

(1.0 +0.0)

+48°

20:00

00

++

Sciame da studiare. Osservate visualmente, fotograficamente e confermate da riprese video. Grande attività nel 1996. Il radiante delle xi Draconidi, osservabile tutta la notte, culminerà verso le ore 02 a quasi 80° di altezza. La notte del 16/17 giugno di maggiore attività quest'anno sarà molto favorevole alla osservazione, sia per la completa assenza della Luna e sia perchè il maggior numero di queste meteore dovrebbe mostrarsi nelle ore notturne.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


LYR giugno

Giu 09-24

Giu 16

21.2

+

31

278 +35

0.8 +0.0

+42°

20:00

00

++

Forse legate alla cometa Mellish. Osservate visualmente già dalla metà dell'800 e confermate fotograficamente e da riprese video in seguito. Attività non costante con meteore di debole luminosità. Il radiante delle Liridi di giugno, osservabile tutta la notte, culminerà verso le ore 02 ad oltre 80° di altezza. La notte del 16/17 giugno di maggiore attività quest'anno sarà molto favorevole alla osservazione, sia per la completa assenza della Luna e sia perchè il maggior numero di queste meteore dovrebbe mostrarsi nelle ore notturne.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


Aquilidi

Giu 01-Lug 20

Giu 17

(09.8)

-

(41)

294 +02

(1.0 +0.0)

+20°

21:00

00

++

Forse legate alla cometa 1618 II. Confermate fotograficamente e da riprese video. Il radiante delle Aquilidi, osservabile tutta la notte, culminerà verso le ore 03 ad oltre 45° di altezza. La notte del 16/17 giugno di maggiore attività quest'anno sarà favorevole all'osservazione, data la completa assenza del disturbo lunare.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


theta OPH

Giu 02-Lug 02

Giu 17

(09.8)

-

27

264 -23

0.9 +0.0

+20°

21:00

00

++

Parte più cospicua del sistema complesso Scorpidi-Sagittaridi. Dette anche Ofiuchidi di giugno. Forse legate alla cometa Lexell. Confermate fotograficamente e da riprese video. Il radiante delle theta Ofiuchidi, osservabile tutta la notte sempre basso sull'orizzonte, culminerà verso le ore 01 a quasi 25° di altezza. La notte del 16/17 giugno di maggiore attività quest'anno sarà favorevole all'osservazione, data la completa assenza del disturbo lunare.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


gamma DRA

Giu 07-30

Giu 18

(10.9)

-

24

269 +49

(1.0 +0.0)

+54°

20:00

00

++

Sciame poco conosciuto. Confermato fotograficamente. Il radiante delle gamma Draconidi, osservabile tutta la notte, culminerà verso le ore 01 a quasi 85° di altezza. La notte del 16/17 giugno di maggiore attività quest'anno sarà favorevole all'osservazione, data la completa assenza del disturbo lunare.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


lambda SGR

Giu 01-Lug 16

Giu 20

(13.2)

-

29

278 -25

0.9 +0.1

+19°

22:00

18

++

Parte del sistema complesso delle SCO-SGR. Dette anche semplicemente Sagittaridi (SAG). Radiante diffuso con più massimi, confermato fotograficamente. Meteore luminose. Il radiante delle lambda Sagittaridi, osservabile tutta la notte sempre basso sull'orizzonte, culminerà verso le ore 02 a quasi 25° di altezza. Le notti del 19/20 e 20/21 giugno di maggiore attività quest'anno saranno favorevoli all'osservazione, data la completa assenza del disturbo lunare.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


BOO giugno

Giu 22-Lug 03

Giu 28

(06.4)

-

17

223 +48

0.6 -0.4

+81°

20:00

82

-+

Legate alla cometa Pons-Winnecke. Presentano outburst saltuari di lunga durata, di cui il più recente nel 1998. Il radiante delle Bootidi di giugno, osservabile tutta la notte, sarà alla massima altezza a oltre 80° sopra l'orizzonte dopo il crepuscolo serale e via via calante fino all'alba. La notte del 27/28 giugno di maggiore attività quest'anno sarà favorevole all'osservazione a partire dalle 00h30m, quando la Luna volgerà al tramonto.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


rho SGR

Giu 15-Lug 08

Giu 28

(22.5)

(+)

(32)

293 -17

(1.0 -0.1)

+17°

21:00

88

-+

Parte del sistema complesso delle Scorpidi-Sagittaridi. Confermate fotograficamente e da riprese video. Il radiante delle rho Sagittaridi, osservabile tutta la notte, culminerà verso le ore 02 a circa 30° di altezza. La notte del 28/29 giugno di maggiore attività quest'anno sarà parzialmente favorevole all'osservazione, dalle ore 01 in poi. Nelle ore precedenti l'altezza della Luna sarà ad ogni modo abbastanza contenuta.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


tau AQR

Giu 19-Lug 05

Giu 30

07.1

-

63

342 -12

1.0 +0.4

+17°

00:00

95

++

Radiante difficile da studiare per le nostre latitudini a causa della sua scarsa altezza sull'orizzonte. Il radiante delle tau Aquaridi sarà osservabile dalle ore 02 fino all'alba quando si troverà ad oltre 30° sopra l'orizzonte. La notte del 29/30 giugno di maggiore attività quest'anno sarà favorevole all'osservazione, dato che il radiante sorgerà praticamente al tramontare della Luna.


Sciami con massimo in luglio, che mostrano già qualche attività in giugno.


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


beta CAP

Giu 16-Lug 31

Lug 13

(02.3)

+

29

311 -15

0.8 +0.1

+13°

21:00

10

++



                                                                   


Per inviare i dati osservativi, informazioni e  annotazioni alla UAI-sm

Per  tornare  alla  pagina principale  della UAI-sm


Aderisci alla Mailing List italiana METEORE
gruppo di discussione via e-mail per lo scambio di informazioni e dati osservativi su meteore, bolidi e meteoriti.
Pagina Web principale:
http://it.groups.yahoo.com/group/Meteore