UNIONE ASTROFILI ITALIANI
Sezione METEORE (UAI-sm)
UAI Meteor Section - - - - - - - Italian Meteor Group


Sciami di  meteore in MAGGIO 2015

Meteor showers of May 2015

 

I tempi senza alcuna specificazione si intendono espressi
in ora locale (= UT + 2h)

 

N O T E  :

Max indica il giorno e l'ora in cui è attesa la maggiore attività meteorica (tra parentesi  se il  picco non è ben definito o l'attività diffusa), nonchè l'indicazione  (+) (-) se l'osservazione di  questo è o meno favorevole per il nostro paese
Vel  indica la velocità di entrata nell'atmosfera del meteoroide in km/sec
Drift indica i valori in gradi di moto diurno delle coordinate equatoriali del radiante
H(°)  indica l'altezza del radiante sopra orizzonte, computata all'incirca per l'Italia centrale, alla data del massimo, e per il momento in cui è possibile iniziare l'osservazione
%L indica la percentuale della fase lunare nell'orario notturno più prossimo al massimo (100% equivale al massimo disturbo di Luna Piena)
Cond indica se le condizioni generali di osservabilità dello sciame sono favorevoli (++),  sfavorevoli (--) o favorevoli di sera (+-) o di mattina (-+)

Per l'elenco completo dei radianti e le loro caratteristiche fare riferimento all' ALMANACCO UAI 2015
liberamente consultabile e scaricabile sul sito dell' Unione Astrofili Italiani




Sciami con massimo in aprile, che mostrano ancora qualche attività in maggio.


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


sigma VIR

Apr 01-Mag 13

Apr 18

(06.3)

-

20

200 -05

0.4 +0.1

+19°

19:00

01

++


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


UMA aprile

Mar 18-Mag 09

Apr 19

11.8

-

(18)

149 +55

(1.0 -0.2)

+78°

19:00

00

++


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


alpha BOO

Apr 14-Mag 12

Apr 27

(11.8)

-

20

218 +19

0.9 -0.1

+30°

19:00

61

-+


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


mu VIR

Apr 13-Mag 12

Apr 30

(13.8)

-

29

221 -05

0.5 -0.3

+29°

20:00

90

--



Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


phi BOO

Apr 16-Mag 12

Mag 01

(14.6)

-

(16)

240 +51

(1.0 -0.2)

+35°

19:00

95

--

Meteore molto deboli e lentissime. Il radiante delle phi Bootidi, circumpolare e quindi osservabile per l'intera notte, raggiungerà la maggiore altezza di oltre 80° verso le ore 03, e la minima dopo il crepuscolo serale. La notte dell' 01/02 maggio di maggiore attività quest'anno sarà del tutto sfavorevole alla osservazione, data la presenza quasi costante (eccetto che nelle ore prima dell'alba) del disturbo lunare.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


alpha SCO

Apr 01-Mag 10

Mag 03

(16.1)

-

35

240 -22

0.9 -0.2

+17°

22:00

99

--

Parte del sistema complesso delle Scorpidi/Sagittaridi. Frequenza ridotta alle nostre latitudini, con massimo piatto con numerose fluttuazioni. Meteore brillanti e colorate, poco persistenti. Il radiante delle alfa Scorpidi, visibile dalla mezzanotte all'alba, culminerà verso le ore 02:30 a oltre +25° di altezza. La notte del 3/4 maggio di maggiore attività quest'anno sarà del tutto sfavorevole alla osservazione, data la presenza costante del disturbo lunare.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


eta AQR

Apr 19-Mag 28

Mag 06

13.4

-

66

338 -01

0.9 +0.4

+15°

02:00

92

--

Meteore veloci, colorate e luminose (mediamente con indice popolazione r=2.7), spesso con scia persistente (30%). Frequenza sostenuta per più giorni con fluttuazioni, sdoppiata nella zona centrale. Il radiante delle eta Aquaridi, osservabile dalle ore 04 in poi, resterà molto basso sull'orizzonte (circa +25° alle ore 05). La notte del 6/7 maggio di maggiore attività quest'anno sarà del tutto sfavorevole alla osservazione, data la presenza costante del disturbo lunare.

E' sicuramente la più importante corrente meteorica di maggio, attiva fino a quasi fine mese. Legata ai residui lasciati migliaia di anni fa dalla cometa Halley, produce il maggior numero di meteore intorno al 5/6/7 maggio. Dalle nostre latitudini l'osservazione risulta deludente, perchè il radiante resta sempre parecchio basso sull'orizzonte e di conseguenza il numero delle meteore si rivela molto contenuto.
Alle latitudini australi, dove il radiante invece raggiunge quasi lo zenit, le Eta Aquaridi si rivelano tra le correnti più ricche di meteore, ai livelli delle Perseidi o Geminidi. Qui mediamente il loro numero resta al di sopra delle 35 meteore/hr per alcuni giorni con un picco acuto di poche ore, spesso sdoppiato e confuso. Proprio grazie alle osservazioni dall'emisfero sud è stata evidenziata l'esistenza di due grossi addensamenti di particelle, sei anni prima e sette anni dopo il passaggio della Halley, che hanno fatto quasi triplicare la frequenza usuale delle meteore.
Dalle nostre postazioni è possibile vedere le Eta AQR solamente in una fascia ristretta di tempo, da quando il radiante sorge dall'orizzonte fino all'inizio del crepuscolo mattutino. Le regioni meridionali italiane godono di oltre un'ora utile di osservazione, dato che il radiante all'inizio del crepuscolo supera i 20° di altezza, mentre le regioni del centro Italia, e ancor peggio quelle settentrionali, restano proporzionalmente con peggiori circostanze di visibilità del radiante.

Bolide 2013_05_07_0304 UT --  S.Crivello (GE)
Brillante eta AQR video ripresa alle 03:04 UT del 7 maggio 2013 sui cieli del mar Ligure,
al largo di Sanremo. La brillante meteora è stata filmata con video camera ccd Mintron
con obiettivo 3,8mm, e software di acquisizione MetRec 5,1. © S.Crivello (GE)


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


LIB (aVIR)

Mag 01-30

Mag 06

(18.4)

-

27

233 -18

(1.0 +0.3)

+18°

21:00

92

+-

Chiamate anche Alpha Virginidi di maggio. Parte del sistema complesso eclitticale delle Virginidi. Hanno un picco di breve durata. Il radiante delle Libridi, osservabile dalle ore 23 in poi, culminerà verso le ore 01:30 a un'altezza di quasi 30°. La notte del 6/7 maggio di maggiore attività quest'anno sarà disturbata dal chiarore della Luna a cominciare dalle 01h30m circa, quando questa sarà abbastanza alta sull'orizzonte. Nelle ore dopo il crepuscolo serale il radiante sarà purtroppo assai basso in altezza.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


eta LYR

Mag 03-17

Mag 09

(20.8)

+

44

288 +44

1.0 +0.0

+18°

20:00

68

++

Legate alla cometa Iras-Araki-Alcock. Producono outburst occasionali e una bassa attività annuale. Meteore poco luminose. Il radiante delle eta Liridi, osservabile dalle ore 22 all'alba, raggiungerà la maggiore altezza sull'orizzonte di quasi 90°. La notte del 9/10 maggio di maggiore attività quest'anno sarà favorevole alla osservazione, dato che la Luna salirà sull'orizzonte solamente verso le 03h30m circa.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


eta OPH

Apr 09-Giu 16

Mag 12

(23.3)

+

30

252 -17

0.9 -0.1

+12°

21:00

33

++

Vecchio sciame eclitticale con poche meteore/hr e occasionali bolidi. Meteore molto lente. Il radiante delle eta Ofiuchidi, osservabile dalle ore 23 all'alba, culminerà verso le ore 02:30 ad oltre 30° di altezza. La notte del 12/13 maggio di maggiore attività quest'anno sarà completamente favorevole all'osservazione, sia per l'assenza del disturbo lunare e sia perchè il maggior numero di queste meteore è atteso nelle ore notturne.

Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


OPH sud

Apr 11-Mag 19

Mag 15

08.5

-

30

252 -23

0.9 -0.2

+14°

22:00

12

++

Sciame eclitticale poco studiato, riconosciuto come corrente annuale negli anni '30. Il radiante delle Ofiuchidi sud, osservabile dalla mezzanotte all'alba, pur restando molto basso sull'orizzonte culminerà verso le ore 02:30 a oltre 20° d'altezza. La notte del 14/15 maggio di maggiore attività quest'anno sarà favorevole all'osservazione, data la totale assenza del disturbo lunare.


Sciami con massimo in giugno, che mostrano già qualche attività in maggio


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


omega SCO

Mag 24-Giu 13

Giu 03

(17.0)

-

23

243 -22

0.9 -0.2

+16°

20:00

98

--


Sciame


Periodo


Max


TU(h)


C


Vel


Radiante


Drift


H(°)


TU(h)


%L


Cond


tau HER

Mag 19-Giu 14

Giu 03

(19.5)

-

18

228 +39

0.9 -0.1

+72°

20:00

98

--



                                                                     


Per inviare i dati osservativi, informazioni e  annotazioni alla UAI-sm

Per  tornare  alla  pagina principale  della UAI-sm


Aderisci alla Mailing List italiana METEORE
gruppo di discussione via e-mail per lo scambio di informazioni e dati osservativi su meteore, bolidi e meteoriti.
Pagina Web principale:
http://it.groups.yahoo.com/group/Meteore